estatell meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara spiega che l’anticiclone subtropicale pomperà aria insolitamente calda su mezza Europa e anche sull’Italia, dove il tempo sarà secco ed eccezionalmente mite per almeno altri 10 giorni. Da Nord a Sud, durante le ore centrali del giorno si potrà stare anche in maniche corte, con massime anche di oltre 20-21°C se non punte di 24-25°C sulle isole maggiori. L’escursione termica sarà comunque assai marcata tra giorno e notte, perché le minime notturne potranno comunque scendere sotto gli 8-10°C. 
Una situazione di stallo che potrebbe protrarsi fino almeno a metà mese. A seguire, le grandi perturbazioni dal Nord Europa tenderanno a smantellare l’anticiclone per riportare aria d’autunno anche sull’Italia con piogge e calo termico, ma il cambiamento sarà inizialmente solo graduale ed effettivo probabilmente non prima del 17-18 novembre. Scenari più invernali potrebbero invece presentarsi verso la fine del mese
, con l’arrivo di aria più fredda dal Nord Europa, ma questa resta una tendenza ancora tutta da confermare”, conclude l’esperto.