Francesca Barracciu, sottosegretario alla Cultura del governo Renzi, è stata rinviata oggi a giudizio in un procedimento dove è imputata per peculato aggravato per l’uso improprio dei fondi ai gruppi del consiglio regionale della Sardegna. Per questo motivo ha dato le sue dimissioni, gesto definito apprezzabile dal presidente del Consiglio Matteo Renzi.
L’ex candidata alla presidenza della Regione Sardegna, già consigliera regionale del Pd, dovrà comparire il prossimo 2 febbraio davanti alla seconda sezione penale del tribunale di Cagliari. Il gup Lucia Perra ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio per Barracciu formulata dal pm Marco Cocco, titolare della maxinchiesta sulle spese dei fondi destinati ai gruppi del consiglio regionale nelle passate legislature e soppressi in quella in corso.