DELLA-VALLE noiitalianigrande
Il patron della Tod’s con il movimento “Noi Italiani” si prepara a entrare in politica nel centrodestra. Ma un centrodestra dove probabilmente non ci sarà spazio per Silvio Berlucsoni che molti danno impegnato con Renzi a costruire il Partito della Nazione.
Il movimento potrebbe debuttare già questo fine settimana a Capri dove si riuniranno i giovani di Confindustria.
Ma con o senza movimento di sicuro all’appuntamento caprese ci sarà anche il proprietario della Fiorentina.
Ma noi italiani dovrebbe aggregare parte del mondo imprenditoriale che ancora non ofrbita col rpesidente del Consiglio.
Tra gli altri potrebbero essere della partita personaggi come Luca Cordero di Montezemolo, Luigi Abete e Claudio Malagò.
Obiettivo di “Noi Italiani” è quello di conquistare quella prateria di voti appartenenti al centrodestra che al momento, con la crisi di consensi di Forza Italia, vittima dell’irreversibile declino berlusconiano, sono privi di un forte referente politico, visto soprattutto il posizionamento all’estrema destra della Lega Nord di Salvini. Elettori di centrodestra che, ormai, vedono in Matteo Renzi l’unico leader in grado di dare risposte alle loro domande, nonostante sia il segretario del principale partito della “sinistra”.
Se ne saprà di più a novembre, quando Della Valle dovrebbe lanciare con una convention il nuovo soggetto politico, che già oggi sta però raccogliendo le attenzioni di tanti militanti e dirigenti di Forza Italia in cerca di una nuova casa che possa dare un futuro alla loro carriera politica. Un riposizionamento inevitabile, se Forza Italia non troverà un modo di trovare una strada diversa dal berlusconismo “finché dura” e soprattutto se, davvero, l’operazione di Della Valle andrà in porto e sarà in grado di convincere i disorientatissimi elettori di centrodestra.