papa bergoglio“Una Chiesa con le porte chiuse tradisce se stessa e la sua missione, e invece di essere un ponte diventa una barriera”. Lo ha detto il Papa durante l’omelia della messa di apertura del Sinodo sulla famiglia nella basilica di San Pietro. “L’uomo che sbaglia deve essere sempre compreso e amato. La Chiesa deve cercarlo, accoglierlo, accompagnarlo”, ha ricordato il Pontefice.
Il Papa auspica “una Chiesa che insegna e difende i valori fondamentali, senza dimenticare che ‘il sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato’; e che Gesù ha detto anche: ‘Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori’. Una Chiesa – ha aggiunto – che educa all’amore autentico, capace di togliere dalla solitudine, senza dimenticare la sua missione di buon samaritano dell’umanità ferita”.
Ma sui lavori sinodali aleggia lo scandalo di Mons. Charamsa che alla vigilia ha apertamente ammesso di essere gay e di vivere con un compagno. Una scelta stiudiata in tutti i minimi particolari, quella dels egretario della Congregazione per al Dotrtrina della fede, che ha inteso condizionare pesantemente proprio il Sinodo sulla famiglia.
“Non voglio suscitare altro clamore, spero solo che il Sinodo si confronti sulla questione dei credenti gay e delle loro famiglie”. Krzysztof Charamsa, poche ore dopo aver scosso il mondo cattolico dichiarando la propria omosessualità e l’unione con il compagno Eduard, spiega il perché ha scelto questo momento per ‘venire allo scoperto’: “Il Sinodo sulla famiglia è un’occasione unica, la questione era sparita da qualsiasi dichiarazione ufficiale”.
Krzysztof Charamsa, 43 anni, polacco, da 17 anni residente nella Capitale, ha anche spiegato che “a chi mi chiede perché non ho lasciato prima visto che ho un partner, rispondo: ‘Ma come avrei potuto affrontare tutto questo da solo?'”. Adesso il futuro del teologo sarà lontano dall’Italia: “Lascerò il convento romano dove vivo, prenderò tutto quello che riesco a fare nelle due valigie che possiedo, e poi partirò per Barcellona, ho già il biglietto. Mi cercherò un lavoro”.