0301 alexis-tsipras 1260
Con poco più della metà degli elettori che si è recata alle urne i greci hanno riassegnato la vittoria con il 35% dei voti a Syriza, il partito guidato dall’ex premier Alexis Tsipras.Gli ex alleati di governo nazionalisti ‘Greci Indipendenti’ avrebbero il 3,7% e 10 seggi. I due riproporranno la stessa alleanza nata a gennaio, forti di una maggioranza di 155 seggi su 300. Lo ha confermato prima Panos Kammenos, leader di Anel, e poi lo stesso Tsipras, che si è portato l’alleato sul palco davanti alla folla di Syriza in tripudio a piazza Klathmonos. Successo anche della derstra ultranazionalista di Alba Dorata che secondo le proiezioni non solo si conferma terzo partito ma aumenta i consensi fino al 7,1%. Al secondo posto con il 28$% ei voti i moderati di Nea Demokratia.
Una vittoria a metà, comunque, quella di Syriza che deve necessariamente trovare un’intesa col vecchio alleato.
Soddisfata invece l’Ue
Il Presidente dell’Europarlamento, Martin Schulz, si è congratulato con Alexis Tsipras per la sua vittoria alle elezioni greche. «Ora – dice Schulz – è necessario un Governo solido in tempi rapidi». «La Grecia – dice Hollande – avrà un periodo di stabilità con una solida maggioranza», ha detto il Presidente francese, François Hollande.
Del resto i greci, chiamati al voto per la seconda volta nel corso dell’anno, non hanno fatto altro che confermare il governo che ha accettato gli ordini della troika che ha imposto al Paese misure draconiane per reintarre nel deficit e modernizzare l’apparato statale.