L’Asl di Casarano (Lecce) teme che la morte di un 60enne di Giuggianello, originario di Taviano, possa essere avvenuto per il morbo della mucca pazza. Si tratterebbe del secondo caso in pochi giorni, dopo il decesso avvenuto sabato di una 49enne di Parabita. Entrambi erano ricoverati all’ospedale di Casarano. Non si può ancora stabilire con certezza la natura della patologia che ha provocato i due decessi.
La donna era ricoverata nel nosocomio salentino dal 21 luglio, proveniente dal pronto soccorso dove era arrivata con febbre e presentando un decadimento progressivo dello stato di coscienza. Sono state subito avviate tutte le procedure per la diagnosi di eventuali processi infettivi, di pari passo con la valutazione del progressivo aumento dello stato di incoscienza.