stronzonerogLa sua è una storia riuscita di integrazione.Una storia che ha raccontato in un libro che è anche un progetto per il recupero di tanti come lui.
Mor Amar, in seguito a un colpo di stato che rovescia il governo del suo paese, la Mauritania, arriva in Italia nel gennaio 2011. In attesa dell’ot- tenimento dei documenti è accolto in un Centro di Accoglienza Richiedenti Asilo (CARA) per sei mesi. In questo periodo frequenta corsi di italiano e di formazione professio- nale; è costretto ad accettare lavori saltuari e mal pagati.
Nel novembre del 2011 incontra Marco Ruopoli, che sta lavorando alla sua tesi in Economia all’Università di Roma Tre, e che desidera realizzare un progetto sociale. Da questo incontrto nascerà la loro impresa: Sophia che intende creare processi di lavoro che, oltre al conseguimento del risultato economico, possano essere anche mezzo di aiuto e riscatto per tanta gente che ha condiviso la sorte dell’autore.
Parte di questa storia è, appunto, raccontata in “Stronzo Nero” il libro scritto da Mor con l’aiuto di Caterina Amodio. giautori
Oggi Stronzo Nero” è anche  diventato in molte scuole italiane uno strumento di lavoro sul tema dell’integrazione. A seconda degli obiettivi formativi degli insegnanti, sono nati degli incontri postlettura con gli autori e i soci della cooperativa e laboratori sull’integrazione e sulla creazione di impresa.

Amar Mor e  Caterina Amodio
STRONZO NERO
Editore: Se.F.a.P.
Pagg. 189  Euro 15
http://www.stronzonero.it/