Un cingalese è stato trovato tra le macerie del palazzo di via Pupino a Taranto, nel centro della città, dove stamane si è verificata una violenta esplosione forse dovuta a una bombola di gas. I vigili del fuoco continuano a cercare. Sulla eventuale presenza di un bambino non vi è alcuna certezza. Alcune fonti tendono a escluderla.
Nel crollo sono inoltre rimaste ferite 6 persone, due delle quali sono in gravi condizioni.
I vigili del fuoco stanno lavorando con precauzione perché si temono altri crolli.
Quattro delle persone rimaste ferite sono di origine cingalese e due italiane. Uno dei feriti è ricoverato in gravi condizioni, a causa delle ustioni riportate, all’ospedale ‘Perrino’ di Brindisi. Poi c’è un altra persona con ustioni più lievi. Quattro invece sono stati colpiti dai calcinacci durante il crollo e sono tutti ricoverati a Taranto.