Il medico italiano Ignazio Scaravilli, rapito il 6 gennaio in Libia, e’ stato liberato con i buoni uffici del governo di Tripoli ed e’ in buone condizioni di salute. Lo si apprende da fonti vicine all’Unita’ di crisi della Farnesina in contatto con altrio apparati dello Stato. Il 68enne medico catanese dovrebbe essere rimpatriato entro un paio di giorni.