Fiumicinoincendio
E’ “sotto controllo” la situazione all’aeroporto di Fiumicino dove nella notte è divampato un incendio al Terminal 3, a causa del quale tre persone sono rimaste lievemente intossicate.
Tuttavia, riferiscono all’AdnKronos fonti dei Vigili del Fuoco, “ci sono ancora interventi in corso per alcuni focolai da domare”.
Si sta cercando di accertare da dove siano partite le fiamme, l’ipotesi è che l’incendio abbia avuto origine nei locali di un bar-ristorante o di un deposito bagagli.
Adr, in una nota, comunica che “l’aeroporto Leonardo Da Vinci sta gradualmente riaprendo al traffico aereo grazie all’operato dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine”.
Sul proprio sito, in mattinata, l’Enac ha informato che “l’aeroporto di Roma Fiumicino rimarrà chiuso dalle 8 alle 14. Si invitano i passeggeri a non recarsi in aeroporto e a contattare le proprie compagnie aeree di riferimento”, fa sapere l’ente nazionale per l’aviazione civile.
Anche Alitalia ha informato di aver “provveduto a cancellare tutti i voli in partenza da Fiumicino fino alle 14 e tutti i voli con arrivo a Fiumicino previsto entro le 14, con la sola esclusione dei voli intercontinentali previsti in arrivo in mattinata”.
Lo scalo è “aperto solo agli arrivi di voli intercontinentali” comunica in una nota la compagnia, che “invita i passeggeri in partenza a non recarsi allo scalo fino alla riapertura”.
In giornata, aggiunge Alitalia, “vi saranno ritardi e cancellazioni sull’intero network della Compagnia. Tutti i passeggeri coinvolti hanno diritto alla riprotezione su nuovi voli, modificando la propria prenotazione entro domenica 10 maggio, o al rimborso del biglietto in caso di cancellazione”.