Un uomo di 33 anni, Paolo Grassi, originario di Varese, è morto in Alaska, ad Anchorage, dove viveva da alcuni anni, dopo il matrimonio con una cittadina statunitense. Stando a quanto emerso, l’italiano sarebbe vittima di un omicidio. Grassi, secondo i media locali, sarebbe stato ucciso da un uomo di origini sudamericane, già arrestato dalla polizia.

Secondo quanto riportano alcuni media l’uomo arrestato, Alvin Rodriguez Moya, 40 anni, avrebbe accoltellato Grassi e una donna di 56 anni che si trovava con lui in una casa in una zona residenziale della città statunitense. Grassi è morto mentre la donna, ricoverata in ospedale, è riuscita a salvarsi. In passato la vittima aveva prestato servizio nei paracadutisti della Folgore a Pisa.