CD2zDOuWAAEcksMStupidi francesi. Il principio della separazione tra Stato e Chiesa ottusamente applicato produce effetti veramente comici e comunque discutibii. Così il tribunale di Rennes ha sentenziato che una statua di Giovanni Paolo II, eretta in una piazza della città bretone di Ploermel venga abbattuta.
“La statua di Papa Giovanni Paolo II eretta in una piazza pubblica della città di Ploermel nel 2006 è circondata da un arco con sopra una croce, simbolo della religione cristiana che, per la sua disposizione e le sue dimensioni, ha un carattere ostentato”, ha sostenuto il giudice, sottolineando che il monumento viola le disposizioni della Costituzione e della legge 1905.
Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa France Presse, a chiedere la rimozione della statua dedicata al Pontefice era stata la Federazione Nazionale Libero Pensiero che ha accolto con favore questa “nuova vittoria”. Alla fine dello scorso anno, l’associazione atea e laicista militante aveva ottenuto, in nome della “difesa incondizionata” della legge del 1905, il ritiro delle scene della Natività cristiana dai luoghi pubblici.
Naturalmente quando la Francia sarà un califfato islamico questi problemi non si porranno più perchè nessuno avrà il coraggio di far valere la laicità dello Stato.