Il ‘Califfo’ dell’Isis Abu Bakr al-Baghdadi rimane in uno stato di “inabilità”, a causa di un “danno spinale” che viene curato da due medici arrivati nel suo rifugio segreto da Mosul. Lo scrive il Guardian. L’Isis “è ora guidato da Abu Alaa al-Afri”, numero due del gruppo con un passato da docente di Fisica. “Le ferite di Baghdadi gli impediranno di tornare leader”, si afferma.
Sempre secondo il Guardian l’Isis sta “pianificando di contrattaccare l’Europa per vendicare Baghdadi” dato che il califfo nero dell’Isis difficilmente si riprenderà, e che probabilmente “non sarà mai più leader”.