Numerose perquisizioni domiciliari in varie città d’Italia, sono state eseguite dalla Polizia Postale nei confronti di indagati maggiorenni e minorenni nell’ambito di un’operazione di contrasto della pornografia minorile della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura Distrettuale della Repubblica e la Procura per i Minorenni di Catania. Le città interessate dalle perquisizioni sono state Catania, Siracusa, Ragusa, Palermo, Caltanissetta, Reggio Calabria, Potenza, Avellino, Roma, Reggio Emilia, Lucca, Milano, Torino, Cuneo, Treviso e Venezia.