Massimo Bossetti è stato rinviato a giudizio per l’omicidio di Yara Gambirasio. Lo ha deciso il gup di Bergamo, Ciro Iacomino, accogliendo la richiesta del pm Ruggeri. Il muratore, arrestato il 16 giugno con l’accusa di aver ucciso Yara Gambirasio, sarà processato il 3 luglio davanti ai giudici della Corte d’Assise di Bergamo. E’ accusato di omicidio aggravato dalle sevizie e crudeltà, dalla minorata difesa della vittima, e di calunnia.
All’udienza al tribunale di Bergamo non hanno preso parte i genitori di Yara, Fulvio e Maura. La loro presenza non era necessaria e, fedeli all’atteggiamento che hanno sempre mantenuto, i Gambirasio hanno voluto evitare clamore. Si sono però costituiti parte civile tramite il loro avvocato, Enrico Pelillo. Così come la sorella di Yara, diventata maggiorenne.