Un alunno armato di balestra e pugnale è entrato in una scuola superiore a Barcellona, in Spagna, uccidendo un professore e ferendo diverse persone. Il fatto è avvenuto alle 9.20 di stamattina nell’istituto Joan Fuster, che si trova a piazza Ferran Reyes, nel quartiere La Sagrera. Secondo El Pais, il professore ucciso lavorava come supplente. Il ragazzo, un quattordicenne che frequenta il Joan Fuster, è stato arrestato dai «Mossos d’Esquadra».
Secondo le prime ricostruzioni, il ragazzo sarebbe entrato nella scuola un’ora dopo l’inizio delle lezioni, dirigendosi verso la sua classe. Lì avrebbe puntato l’arma contro la professoressa di castigliano, per poi sparare alla figlia della docente – anche lei alunna della scuola – che è rimasta ferita, e poi ha colpito la figlia dell’insegnante, sua compagna di classe; sentendo le grida è arrivato un professore che si trovava nella classe accanto, che ha ricevuto un colpo all’addome ed è morto. I compagni di classe dell’aggressore si trovano al momento al secondo piano dell’istituto, dove vengono ascoltati come testimoni. Altri quattro studenti sono rimasti feriti in maniera lieve.