E’ stato diffuso un video del momento in cui un agente di polizia riservista, un 73enne nel ruolo di vicesceriffo, ha sparato e ucciso un 44enne nero che aveva fermato ed era intenzionato ad arrestare. L’agente sostiene pero’ che lo sparo e’ partito per errore in quanto pensava di aver impugnato il suo Taser (pistola elettrica usata per immobilizzare il sospetto) invece della pistola.L’episodio risale al 2 aprile scorso ed e’ avvenuto a Tulsa, in Oklahoma.