Il network televisivo francese TV5Monde è entrato nel mirino degli hacker, che si sono autoproclamati appartenenti allo Stato Islamico. “Noi non siamo al momento in grado di trasmettere su alcuno dei nostri canali; i nostri siti e i nostri account sui social network non sono sotto il nostro controllo”, ha dichiarato il direttore generale di TV5Monde, Yves Bigot
Intanto il Canada ha effettuato i suoi primi raid aerei contro posizioni del gruppo dello Stato Islamico in Siria. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Ottawa. Due F-18 canadesi hanno partecipato a un attacco aereo contro un presidio dell’Isis in prossimità di Raqqa, coronato da successo: lo ha chiarito il ministero in una nota. Il parlamento canadese aveva votato il 30 marzo a favore dell’allargamento della missione canadese contro l’Isis dall’Iraq alla Siria, in seno alla coalizione internazionale.