Sono 8mila in Italia gli evasori totali, soggetti completamente sconosciuti al fisco, scoperti dalla Guardia di finanza nel 2014, mentre sono 13mila i responsabili di reati fiscali. I beni sequestrati per reati tributari ammontano a un miliardo e duecento milioni. I dati sono contenuti nel ‘Rapporto annuale 2014’ della Gdf.
Sono 933 le persone denunciate dalla Guardia di Finanza nel 2014 nell’ambito dei controlli sugli appalti pubblici. Di queste 44 sono state arrestate. In totale i finanzieri hanno eseguito 210 interventi controllando appalti per un valore totale di oltre 4,6 miliardi. Il valore degli appalti oggetto di assegnazione irregolare è di 1.793.431.816 miliardi.
La GdF, inoltre, ha denunciato oltre 3.700 responsabili di reati contro la pubblica amministrazione; controllato appalti pubblici per 4,6 miliardi di euro, ed effettuato 933 denunce per irregolarità. Ha individuato sprechi per 2,6 miliardi di euro e frodi ai finanziamenti pubblici ed al “welfare” per circa 1,5 miliardi di euro. Sono stati sottratti alla criminalità organizzata beni per 4 miliardi di euro.