Il governo greco ha chiesto alla Germania un risarcimento di 279 miliardi di euro per i danni dovuti all’occupazione tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale. E’ la prima volta che Atene calcola la stima delle distruzioni e dei saccheggi nazisti che risalgono agli anni Quaranta. Una cifra quindi superiore a quanto il governo Tsipras deve alla Ue, vale a dire 240 miliardi. Secondo il governo tedesco il problema è già stato risolto anni fa. La richiesta, come prevedibile, non è piaciuta a Berlino: la Germania ha infatti fatto sapere che, per quanto la riguarda, la questione è già stata risolta anni fa. E il ministro dell’Economia e vice cancelliere Sigmar Gabriel ha bollato la richiesta di Atene come “stupida”.