Un numero imprecisato di studenti sarebbe ancora nelle mani di un gruppo armato all’interno dell’università di Garissa, nell’Est del Kenya, a 150 chilometri dal confine somalo. Almeno una cinquantina di studenti sono invece stati liberati, ha riferito la Croce Rossa, senza precisare in quali circostanze. Nell’attacco terroristico, ancora in corso, hanno già perso la vita, secondo un bilancio provvisorio, almeno due persone; alcuni testimoni hanno riferito che si tratta delle due guardie all’ingresso dell’università. Cls