Un motopeschereccio russo e’ affondato nel Mare di Okhotsk al largo della penisola di Kamchatka. A bordo si trovavano 130 persone, ha riferito Ria Novosti.
Nell’area sono al lavoro ventisei imbarcazioni, impegnate nel tentativo di salvare piu’ persone possibile. E’ di 54 morti il bilancio delle vittime. I soccorritori sono riusciti a trarre in salvo finora 63 marinai ma, secondo quanto afferma la Tass, almeno 15 sono i dispersi. Il Dalniy Vostok e’ affondato, per cause ancora da chiarire, al largo della penisola di Kamchatka, 250 km a sud di Magadan, la principale citta’ nella regione dell’Estremo oriente russo. A bordo dell’imbarcazione c’erano 78 russi, 40 marinai di Myanmar e altri di diverse nazionalita’