flaviotosi INTERNA
Un gruppo di parlamentari veneti vicini al sindaco di Verona Flavio Tosi lascia il gruppo Lega Nord e passa al Misto. Si tratta dei senatori Emanuela Munerato (Rovigo), Patrizia Bisinella (la compagna di Tosi, Treviso) e Raffaela Bellot (Belluno); alla Camera lasciano il Carroccio Roberto Caon (Padova), Emanuele Prataviera (Venezia) e Matteo Bragantini (Verona). Sei voti particolarmente utili a Palazzo Madama per sostenere il governo. Infatti, seconod indiscrezioni, i sei a breve diventeranno organici dell’Ncd di Angelino Alfano.
“Siamo aperti a tutti quelli che condividono con noi la necessità di riformare lo Stato, ovviamente in forma federale, ed usciamo con l’obiettivo politico di creare un nuovo soggetto che abbia a cuore la volontà di ridare dignità e potere a tutte le autonomie locali, in antitesi al governo Renzi che sta rendendo lo Stato sempre più centralista, costoso ed inefficiente, con conseguente insostenibile aumento della già altissima pressione fiscale” hanno detto i sei in una dichiarazione.
Con questo passaggi si concretizza anche l’intesa per le Regionali venete tra Tosi e Alfano per la prersidenza della Regione.
Ma, secondo indiscrezioni, altri cambi di casacca sarebbero in arrivo in parlamento. Questa volta con ingressi nella Lega. Pare, infatti, che Roberto calderoli stia trattando per portare nel gruppo padano quatto senatori, due di Forza Italia e due ex 5 Stelle.
Lavori in cofrso, insomma, per il riassetto del Centrodestra