germanwings-disastroLa scatola nera contenente le registrazioni delle conversazioni all’interno della cabina di pilotaggio dell’aero Germanwings precipitato ieri in Francia risulta danneggiata: lo ha detto il ministro francese dell’Interno, Bernard Cazeneuve. Anche se danneggiata, si ritiene che la scatola nera sia comunque “utilizzabile”, ha detto il ministro nel corso di un’intervista alla radio Rtl. Cazeneuve ha aggiunto che gli investigatori sono già al lavoro per recuperare informazioni dalla scatola nera. 
Hanno ripreso a decollare dal campo base di Seyne-Les-Alpes, in Alta Provenza, gli elicotteri impegnati nelle ricerche delle vittime e nelle operazioni di recupero dell’Airbus. Per raggiungere la zona dello schianto, sul massiccio dei Trois-Eveches, sono necessari circa 10 minuti di volo. “La zona è impervia e le operazioni sono complesse”, spiega un gendarme. “Stiamo portando in quota tutto il materiale necessario per effettuare le varie attività e per completarne il trasferimento saranno necessari ancora parecchi voli”. Sulla zona il cielo è grigio, ma al momento non sono presenti precipitazioni. 
Lo schianto sulle alpi francesi dell’Airbus della GermanWings è costato la vita a 150 persone. Sul luogo della tragedia arriveranno intanto oggi Hollande, Merkel e Rayoj. Non si escludono anche vittime britanniche. Ieri sera le condoglianze di Obama. Alle prime luci del giorno sono riprese le operazioni sul massiccio dei Trois-Eveches. Recuperata una delle scatole nere dell’aereo, soccorritori e forze dell’ordine sono impegnate ora nel difficile recupero di indizi che possano far luce sulle cause della tragedia. Nonostante il buio e le precipitazioni della notte, in quota è rimasta anche una squadra specializzata nell’individuazione delle vittime dell’incidente. 
L’Ufficio analisi e inchieste (Bea) sugli incidenti aerei terrà una conferenza stampa a Parigi intorno alle 16:00. Gli inquirenti hanno ritrovato ieri una prima scatola nera con le conversazioni dei piloti all’interno della cabina e sono ancora alla ricerca della seconda.
La tragedia del volo Barcellona-Dusseldorf si è consumata in alta montagna, tra Digne-Les-Bains e Barcellonette in una zona impervia, accessibile solo a piedi o con l’ausilio degli elicotteri. In quella che è una delle peggiori catastrofi aeree della storia dell’aviazione civile europea i morti confermati sono 150 tra passeggeri e personale di bordo.