I corpi senza vita di cinque neonati. Uno chiuso in un sacco isotermico, gli altri quattro in un congelatore. La Francia è sotto choc per quanto si è scoperto ieri a Louchats, in Gironda, una cinquantina di chilometri a sud di Bordeaux. A dare l’allarme è stato, ieri mattina, attorno alle 7.30, il proprietario di quella che già chiamano «la casa dell’orrore». Ha detto di aver trovato nell’abitazione, in un sacchetto termico, il corpo di un neonato. Quando sul posto sono arrivati gli agenti della gendarmeria, la tragedia ha assunto proporzioni ancora più sconvolgenti: nel congelatore della casa c’erano i corpi di altri quattro neonati. Secondo una prima ricostruzione, la moglie dell’uomo, 35 anni, avrebbe «verosimilmente partorito da sola, in casa». Subito dopo la macabra scoperta dei corpi da parte degli investigatori, la donna è stata ricoverata al centro ospedaliero universitario Pellegrin di Bordeaux «per essere sottoposta a esami ginecologici e psichiatrici», come ha riferito l’agenzia France Presse. Al momento, il suo stato non sarebbe compatibile con la detenzione. Ma non risulterebbe avere avuto, in passato, problemi psichiatrici, stando a quanto riferito da un conoscente a Bfmtv, una televisione locale.