LegaFIbandierePerde la Lega, recupera Forza Italia. Le vicende di questi ultimi giorni riequilibrano un po’ i conti tra i due maggiori partiti del Centrodestra.
Il primo è la rottura tra Salvini e Tosi, con la frattura interna alla Lega. Il secondoe è l’assoluzione definitiva di Silvio Berlusconi nel processo Ruby.
Fatti che, secondo i sondaggi, determinenano uno spostamento di preferenze dalla Lega a Forza Italia fino a un massimo di 400mila voti. Pari a un 1% delle preferenze del Carroccio che si spostano,  sugli azzurri.
L’uscita di Tosi dal partito padano avrà anche delle conseguenze sul risultato delle prossime regionali in veneto. Ma, spiegano i sondaggisti, non tali da rimettere in corsa la candidata del Pd Alessandra Moretti. Secondo Nicola Piepoli, “il 60% degli elettori in veneto sta col governatore Zaia”. Tosi, secondo Renato Manheimer, “non vale più dell’8-10%”. La Stampa riporta anche un sondaggio che girerebbe in queste ore tra le file venete della Lega secondo il quale il Carroccio sarebbe al 19%, la Lista Zaia al 15% e una eventuale Lista Tosi al 14%. Insomma, quella di Zaia sarebbe già una rielezione in cassaforte.