E commerce nel mirino dell’Antitrust. L’autorità ha emesso un provvedimento cautelare nei confronti della società Flamingo Intervest Ltd con sede nelle Isole Vergini Britanniche, attiva nel settore delle aste on line attraverso vari siti web, tra cui www.dandybids.com e www.wippy.com.
L’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, avvalendosi della collaborazione del Nucleo speciale Tutela mercati della Guardia di Finanza nell’ambito di un’indagine sulla conformità delle varie forme di aste online alla normativa consumeristica, ha disposto che l’operatore sospenda ogni attività diretta ad acquisire nuove adesioni ai propri siti mediante inviti a partecipare a sondaggi, richieste di feedback e simili, sottoposti ai consumatori mediante la comparsa di finestre pop-up durante la navigazione internet, invio di messaggi di posta elettronica e altre modalità.
Secondo numerose segnalazioni pervenute all’Agcm, l’operatore inviterebbe inizialmente i consumatori, contattati a partecipare a un’indagine di mercato: una volta acquisita la disponibilità dell’interlocutore e assunte le informazioni richieste, Flamingo Intervest prospetterebbe la possibilità di ricevere un ‘premio’ per l’adesione all’iniziativa, a fronte del pagamento di una somma irrisoria rispetto al valore del bene, a titolo di spese di spedizione. In seguito la società, secondo quanto denunciato da alcune segnalazioni all’Antitrust, oltre a non consegnare il prodotto promesso, utilizzerebbe i dati della carta di credito del consumatore per effettuare addebiti diversi o ulteriori rispetto alla cifra concordata, ovvero invierebbe intimazioni di pagamento: ciò in ragione del fatto che, accettando di ricevere il premio, il consumatore avrebbe inconsapevolmente sottoscritto un abbonamento a titolo oneroso al servizio di aste on line.