CALCIO Lo Schalke vince a Madrid 4 a 3 ma è il Real a passare ai quarti grazie al 2-0 dell’andata. I Tedeschi sfiorano l’impresa di qualificarsi ai quarti: le reti di Fuchs, Sane e doppietta Huntelaar. Per i padroni di casa a segno Benzema e Cristiano Ronaldo (doppietta). Ai quarti anche il Porto che ha battuto il Basilea 4-0 con le reti di Aboubakar, Casemiro, Herrera e Brahimi.
Real Madrid e Porto sono dunque le prime due squadre ad accedere ai quarti di Champions League.  Spagnoli e portoghesi hanno eliminato, rispettivamente, Schalke 04 e Basilea in due partite molto diverse: incerta nel risultato fino alla fine (come testimonia il 3-4 finale) quella giocata a Madrid (FOTO); dominata dai padroni di casa nell’Estadio do Dragao di Oporto e chiusasi con un secco 4-0, dopo l’1-1 dell’andata.
Nonostante il tesoretto del 2-0 ottenuto in Germania, il Real ha confermato le incertezze difensive che ne stanno incrinando il cammino nella Liga. Nel primo tempo due volte la squadra di Carlo Ancelotti si è trovata in svantaggio sotto i colpi di Fuchs (20′) ed Huntelaar (40′), con Casillas non impeccabile (e prima del gol l’olandese aveva colpito anche una traversa). Altrettante è stata rimessa in partita da Cristiano Ronaldo, a segno di testa al 25′ e 45′. Il portoghese è così arrivato a quota 60 reti in 59 partite di Champions con il Real.
In avvio di ripresa Benzema ha portato per la prima volta le Merengues in vantaggio, ma il 19enne Leroy Sanè, trequartista di passaporto tedesco, ha bagnato l’esordio in Champions con un gran sinistro a girare. Sul 3-3 lo Schalke allenato da Roberto Di Matteo ha tentato l’impresa storica. Ed a 6′ dalla fine Huntelaar ha realizzato la sua seconda rete personale.
Il ‘cacciatore’ ha sfruttato l’ennesima incertezza difensiva del Real superando Casillas con un destro potente e preciso che ha colpito la parte inferiore della traversa. Allo Schalke basterebbe un gol per la clamorosa qualificazione, ma Casillas al 90′ salva su Howedes. Il Santiago Bernabeu ha punito con salve di fischi la prestazione dei suoi beniamini.
Senza storia la sfida in Portogallo. Il Porto ha dominato gli avversari in ogni parte del campo, portandosi in vantaggio con una gran punizione di Brahimi al 14′. Herrera ha raddoppiato al 2′ della ripresa ed il brasiliano Casemiro ha fatto tris, anche lui su calcio piazzato (11′). Di Abubakar il 4-0 (31′). Unico neo della serata del Porto l’infortunio di Danilo, uscito in barella dopo uno scontro con il proprio portiere Fabiano e portato all’ospedale.