Sale a due il numero delle vittime provocate dalla valanga di lastroni di ghiaccio di ieri in Val Fonda, nel bellunese. Nella notte è morto Daniele Costan Zovi, 29 anni, di Calalzo, che era stato ricoverato in condizioni disperate all’ospedale di Trento. Lo si apprende da fonti del Soccorso alpino. Restano molto gravi le condizioni del terzo scialpinista coinvolto, che è ricoverato a Treviso. Ieri, dalla neve era stato tirato fuori privo di vita Tiziano Favero, 44 anni, di Valle di Cadore.