L’Eurogruppo ha accettato la lista delle riforme e delle misure economiche elaborata dal governo greco. E’ questa la conclusione al termine di una rapida riunione per teleconferenza dei ministri finanziari della zona euro. L’Eurogruppo indica in comunicato che le istituzioni coinvolte negli aiuti alla Grecia (Commissione Ue, Fmi e Bce) “hanno fornito una loro prima valutazione e considerano la lista delle misure essere sufficientemente completa per costituire un valido punto di partenza per una conclusione positiva della verifica” del programma di aiuti che scade il 28 febbraio. A tale conclusione positiva è legato l’esborso di una ‘tranche’ finale di 7 miliardi di euro.