Dopo che la corte di Cassazione ha depositato le motivazioni del primo processo Eternit, che ha dichiarato prescritto il reato di disastro contestato all’imprenditore svizzero Schmidheiny,il pm Raffaele Guariniello ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio per Stephan Schmidheiny nell’inchiesta Eternit bis. Il reato contestato al magnate svizzero questa volta è di omicidio volontario. Il fascicolo riguarda la morte di 258 persone tra operai e residenti avvenute fino al 2014 nelle zone dove sorgevano gli stabilimenti Eternit.