Sono centinaia, ma il numero non è confermato, i caldei presi in ostaggio dall’Isis dopo l’attacco al villaggio di Tell Tamer nell’est della Siria. Lo riferisce Newsweek. In base a quanto si è appreso, i jihadisti hanno bruciato una chiesa cattolica. L’Isis chiederebbe la liberazione di loro membri in cambio del rilascio degli ostaggi.
Inoltre Jihadisti legati all’autoproclamato Stato islamico (Is) si sono ritirati dall’università di Sirte che avevano occupato giovedì scorso. Lo ha riferito l’agenzia di stampa ufficiale libica, Lana, citando una “fonte responsabile” all’interno dell’ateneo, secondo la quale la ripresa dell’attività didattica “è attesa nei prossimi giorni”.