Il Pd sosterrà, a quanto si apprende da fonti parlamentari, il riconoscimento dello Stato della Palestina in una mozione dem che presenterà quando, forse già domani, la Camera voterà le mozioni. Il Pd, in conferenza dei capigruppo, chiederà di votare le mozioni domani ma – probabilmente – a causa dell’ostruzionismo il voto slitterà.
La richiesta al governo italiano di riconoscere lo Stato di Palestina, affinché possano così ripartire i negoziati per arrivare «alla soluzione due popoli, due Stati», è stata avanzata da due distinte mozioni, una a prima firma Erasmo Palazzotto (Sel) e una presentata da Pia Locatelli (Psi), che secondo il calendario dei lavori della Camera dovrebbero essere messe al voto dell’Assemblea di Montecitorio giovedì e che sono state illustrate in una conferenza stampa. «Il riconoscimento dello Stato palestinese deve avvenire per far ripartire i negoziati e non deve essere condizionato ai negoziati», è la convinzione dell’ex ambasciatore israeliano in Sud Africa Ilan Baruch, che ha inviato una lettera ai deputati italiani per chiedergli di votare a favore delle mozione allegando l’appello di circa 1000 intellettuali israeliani (firmato fra gli altri da Yehoshua, Oz, Grossman) in favore del riconoscimento dello Stato di Palestina.