Patatine fritte nel mirino dell’Antitrust. L’autorità ha sanzionato 4 big del settore, San Carlo, Amica Chips, Pata e Ica Foods, con una multa complessiva di oltre 1 milione per pubblicità ingannevole. In particolare, per caratteristiche nutrizionali o salutistiche non corrette o “vanti di artigianalità” per prodotti in realtà industriali. L’Antitrust, informa una nota, ha agito sulla base di diverse denunce di privati e dell’Unione nazionale consumatori e ha deciso di sanzionare per 350.000 euro il gruppo “San Carlo”, per 300.000 “Amica chips”, per 250.000 “Pata” e per 150.000 “Ica Foods”. Attraverso diciture e immagini suggestive, spiega l’Antitrust, “venivano attribuiti a taluni prodotti specifiche caratteristiche nutrizionali o salutistiche non corrette oppure si fornivano informazioni, in merito alla composizione e agli ingredienti o alle modalità di trasformazione o cottura, attribuendo ai prodotti anche ‘vanti di artigianalità’ “nonostante la loro natura industriale”.