silvio-berlusconi“Questa situazione segna comunque un altolà al patto del Nazareno”. Lo ha detto Silvio Berlusconi all’assemblea dei grandi elettori di Forza Italia ed ha aggiunto che Fi non voterà Sergio Mattarella neppure dopo la quarta votazione quella prevede una abbassamento del quorum utile per la elezione del capo dello Stato.
E ora è scontro interno tra gli azzurri.
Il sospetto di Berlusconi è che aver seguito la linea di Denis Verdini, ovvero arrivare all’elezione del Capo dello Stato con la legge elettorale approvata in Senato (come voleva Palazzo Chigi), sia stato un grande errore. In sostanza, Fi avrebbe concesso troppo al premier e al Pd, arrivando senza nessuna arma alla decisione sul Colle. E quindi – si mormora tra i berlusconiani – forse aveva ragione Raffele Fitto e non era il caso di svenarsi e di consegnarsi di fatto a Renzi.
Intanto alla Camera è andata in onda la prima votazione. Quella in cui il quarum richiesto era di 672 voti.
Hanno ottenuto voti Ferdinato Imposimato proposto dal M5S 120, Vittorio Feltri (Lega+ Fli) 46 Luciana Castellina, 33, Stefano Rodotà 24 , Emma Bonino 25,  Prodi 9, Bersani 5 
Bianche 522   Nulle 37