fiorentinaroma-04-02-2015La Fiorentina batte la Roma 2-0 all’Olimpico, con due gol di Mario Gomez (20′ e 44′ st), e si qualifica alla semifinale di Coppa Italia dove incontrerà la Juventus. 
L’avventura della Roma in Coppa Italia finisce tra i fischi dello stadio Olimpico. La doppietta di Mario Gomez regala il pass per le semifinali alla Fiorentina e apre ufficialmente la crisi per la squadra giallorossa che non solo non riesce più a vincere, ma anzi dice addio al primo obiettivo stagionale incassando anche la prima contestazione da quando Rudi Garcia è sbarcato nella Capitale. “Fuori le palle” è il coro che dagli spalti piove su Totti e compagni, chiamati a gran voce al termine della partita sotto la Curva Sud e ‘invitati’ a dare di più in campo. “Ma voglio sottolineare che la Curva ha incoraggiato la squadra per tutta la partita. Loro sono come noi, delusi questa sera perché volevamo qualificarci e non ci siamo riusciti – spiega il tecnico della Roma a fine gara -.
Possono stare tranquilli però, già da domani faremo del nostro massimo e anche di più per tornare alla vittoria”. “Sappiamo che è un momento di difficoltà, in cui soffriamo, mi aspettavo un pizzico di fortuna in più che non c’è stata – aggiunge Garcia – ma la forza di un club, il carattere il cuore e la qualità di una squadra, si vedono nei momenti di difficoltà non quando le cose vanno bene”. L’allenatore difende quindi la squadra: “Abbiamo fatto un buon primo tempo ma non è stato sufficiente, la Fiorentina ha segnato al primo tiro in porta, l’efficacia però è importante in una partita secca – riconosce il francese -. I ragazzi hanno dato tutto, non ho nulla da rimproverargli. E’ vero che prendiamo troppi gol e che in attacco siamo meno brillanti, ma anche perché abbiamo meno scelte. Da domani torniamo subito a lavorare per vincere a Cagliari una partita importante che può ridarci fiducia. Adesso non resta che concentrarci sul campionato e sull’Europa”.
E a far piombare la Roma nel momento più difficile della gestione Garcia è stata la Fiorentina di Montella che si gode il primo successo sulla sua ex squadra. “Abbiamo disputato una grande partita e meritato ampiamente la vittoria. Siamo stati superiori anche nel primo tempo dove abbiamo gestito la palla, mentre nella ripresa siamo stati più risoluti – l’analisi del tecnico viola -. Gomez? Aveva solo un problema di condizione, ora si è ritrovato e noi questo ci aspettiamo da lui, sappiamo che in area di rigore è letale”. “La crisi della Roma? Ci sta un momento di flessione, di appannamento, sono due anni che giocano ad alti livelli, e poi questa sera sono stati sfortunati ad affrontare un avversario che stava meglio di loro, ma restano una grande squadra – conclude -. Ci prendiamo questa vittoria, siamo in linea con i nostri obiettivi. Sono fiero di allenare questi ragazzi, questo è un gruppo di lavoro speciale”.