Commissariata la Banca Popolare dell’Etruria. La decisione è stata presa dal ministero dell’Economia su proposta della Banca d’Italia, che ha attualmente in corso un’ispezione nelle banca aretina cominciata lo scorso novembre. I commissari nominati sono Riccardo Sora e Antonio Pironti. Nel consiglio di sorveglianza sono stati nominati Paola Leone, Silvio Martuccelli e Gaetano Maria Giovanni Presti. Tra i motivi della decisione della Vigilanza, sembra ci siano stati anche gravi perdite nel patrimonio dell’istituto. La banca prosegue comunque regolarmente la propria attività e la clientela può continuare a rivolgersi come sempre agli sportelli. Il vicepresidente dell’istituto di credito commissariato era Pier Luigi Boschi, papà del ministro Maria Elena. Pier Luigi Boschi si era dimesso nei giorni scorsi.