A tre anni dai terribili incidenti di Port Said – che causarono 74 vittime – l’Egitto è stato teatro oggi di una nuova aspra battaglia, che ha visto contrapporsi gli ultrà alle forze di polizia all’esterno dello stadio prima del match di premier League Zamalek-Enppi, con un bilancio aggiornato di almeno 25 morti ed una ventina di feriti. La procura generale del Cairo ha aperto un’inchiesta mentre è stata convocata una riunione di emergenza del governo per fare luce sui fatti. All’origine degli incidenti – ha scritto il quotidiano al Arham – sembrerebbe esserci il ristretto numero dei biglietti in vendita: solo 5mila, contro i circa 10mila ultrà dello Zamalek presenti.