Il Tar di Salerno ha accolto il ricorso del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, sospeso per effetto della legge Severino, pronunciandosi sull’istanza di sospensiva del provvedimento, ed emettendo un decreto monocratico. De Luca ha chiesto anche di sollevare la questione di costituzionalità della legge Severino. De Luca torna quindi al suo posto.
E il secondo caso di sindaco rimesso al proptrio posto. L’altro era il napoletano De Magistris. Evidentemente la Severino vale solo per Berlusconi.