Novembre negativo per l’industria italiana: secondo i dati dell’Istat sono calati ordini e fatturato. Ad incidere sono state soprattutto le performance negative sul mercato interno. Male in Italia, bene all’estero In particolare, segnala l’Istat, il fatturato al netto della stagionalità registra una flessione dello 0,6% rispetto a ottobre, dovuta ad andamenti opposti sul mercato interno (-1,2%) e su quello estero (+0,6%). Per gli ordinativi totali si registra invece un calo congiunturale dell’1,1%, effetto di una flessione del 3,9% degli ordinativi interni e di un aumento del 2,9% di quelli esteri. Il confronto con novembre 2013 Negativo anche il confronto con il mese di novembre 2013. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, l’indice grezzo degli ordinativi segna una variazione negativa del 4,1%, mentre per quanto riguarda il fatturato la flessione è dell’1,6%.