gianfranco finiLa “casa nera” ritorna d’attualità. L’appartamento di Montecarlo al centro dello scandalo che nel 2010 colpì Gianfranco Fini è in vendita per 1,6 milioni di euro. A darsi da fare per cercare possibili acquirenti, è lo stesso cognato di Fini, Giancarlo Tulliani, fratello di Elisabetta, compagna dell’ex presidente della Camera.
Lo scandalo che coinvolse Fini scoppiò nel luglio 2010: il quotidiano «Il Giornale» dedicò la prima pagina ad un articolo sulla casa di Montecarlo, sostenendo che vi abitassero «i familiari» dell’allora presidente della Camera. L’appartamento monegasco era stato lasciato in eredità ad Alleanza Nazionale da Anna Maria Colleoni, «fascista convinta e benefattrice del patrimonio di An». Successivamente era passata nelle mani di una società anonima dell’isola caraibica St. Lucia , dietro la quale si sospettava si celasse il fratello della compagna di Fini, Giancarlo Tulliani. La vendita alla società di St. Lucia era avvenuta nel 2008 per 300 mila euro. Sulla differenza fra il prezzo allora pagato e il valore reale dell’appartamento è in corso una causa civile promossa da Francesco Storace, ex compagno di partito di Fini.