La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di Diego Maradona per l’accusa di diffamazione ai danni dell’ex presidente di Equitalia, Attilio Befera. All’ex calciatore viene contestato di avere fatto dichiarazioni nel 2012 in cui affermava di essere vittima di una strumentale persecuzione da parte di Equitalia.
“Non esiste alcuna violazione e tanto meno diffamazione: il diritto di difesa è previsto dalla Costituzione”, ha spiegato Diego Armando Maradona, tramite il suo avvocato Angelo Pisani.