AmatoGiulianoPer la successione a Napolitano nelle ultime ore sono salite le quotazioni del “Dottor Sottile” . Non solo è stato indicato da Forza Italia e Udc, ma, secondo indiscrezioni, sarebbe gradito anche ai bersaniani.
Durante l’incontro di ieri tra Berlusconi e Alfano è stato concordato di proporre una rosa di tre nomi per il Colle. Il primo della lista è Giuliano Amato, l’ex vice-segretario del Psi che era stato candidato dal leader di Forza Italia già a novembre e che sarebbe sponsorizzato anche da Giorgio Napolitano visto il suo standing internazionale. Dopo SAmato ci sono nell’ordine Sergio Mattarella e Pierferdinando Casini.
E adesso anche la minoranza Pd punterebbe su Giuliano Amato al Colle. Davide Zoggia, fedelissimo dell’ex segretario e responsabile organizzativo con Epifani,afferma: “Ha un profilo nazionale e internazionale di primissimo piano. E’ senza dubbio una figura che va tenuta in considerazione”. Poi rivela: “Nel 2013 il nome di Amato era nella nostra rosa”. E infine avverte: “Deve passare al primo scrutinio e quindi deve essere sostenuto da una larghissima parte del Parlamento”
In mattinata c’è stato anche l’incontro tra Renzi e Berlusconi nel corso del quale sio è parlato di Quirinale e rifortme istituzionali. Il leader di Forza Italia ha ribadito la preferenza per un  candidato non Pd assicurando il rpemier sulla fedeltà agli impegni rpei per le riforme istituzionali.