penninoipadLa mossa non piacerebbe a Steve Jobs, contrario a strumenti per interagire con uno schermo touch, ma l’iPad Pro, il tablet Apple maxi da 12,9 pollici di cui si vocifera da mesi, potrebbe arrivare nei negozi corredato da un pennino. Ne sembra convinto Ming-chi Kuo, analista di KGI Securities. In un documento ottenuto da Apple Insider, l’esperto spiega che diverse ricerche tra i brevetti di Apple portano a pensare a un lancio del pennino sul mercato nel secondo trimestre di quest’anno.
”Poiché è più preciso delle dita di una persona, uno stilo in alcuni casi può risultare più pratico da usare rispetto alla combinazione di mouse e tastiera”, ha scritto Kuo. ”Per questo riteniamo che il pennino migliorerà l’esperienza utente su un iPad da 12,9 pollici”.
Stando all’analista, la penna sarà probabilmente un optional, cioè venduta a parte, per non pesare sul prezzo dell’iPad. Le stime di vendita, tra i 2 e i 2,5 milioni di unità nel 2015, non sono elevate. Il pennino non servirà tanto a far crescere le casse di Apple, quanto a migliorare l’esperienza degli utenti e potrebbe portare allo sviluppo di nuove app per lavoro e scuola.
Almeno nella sua prima versione, prosegue l’analista, sarà ricaricabile con un connettore Lightning, perché un dispositivo con ricarica senza fili sarebbe più costoso e creerebbe problemi per il design dell’antenna. Inoltre non avrà accelerometro e giroscopio, che consentirebbero allo stilo di scrivere non solo sullo schermo del tablet ma anche su altre superfici e persino nell’aria. Secondo l’analista Kuo, la penna non è completamente sviluppata: “non crediamo che il pennino di Apple supporterà la grafica 3D nel 2015”.