digitaleCon l’inizio del nuovo anno è iniziato anche il progetto di traghettamento della Pubblica Amministrazione italiana verso il digitale, secondo il piano stilato dal Governo Renzi. 
A dicembre è stata infatti approvata la nuova Agenda per la semplificazione 2015-2017, che punta ad introdurre nel biennio appena iniziato cittadinanza digitale e servizi online da parte della Pubblica Amministrazione: con lo scopo primario di tagliare i costi del 20 per cento, ma anche di aumentare la qualità del servizio offerto al cittadino, offrendo nuove modalità di interazione e tagliando i tempi di attesa e le code.
La base di tale processo di cambiamento è naturalmente rappresentata dalle infrastrutture: anche per questo il senatore Giorgio Pagliari (PD) ha presentato un emendamento al disegno di legge delega sulla pubblica amministrazione mirato a “garantire la disponibilità di connettività a banda larga presso gli uffici pubblici e altri luoghi che, per la loro funzione, richiedono queste dotazioni”.