“Siamo tornati”. Con questo tweet, il comando centrale Usa ha comunicato di aver riattivato il proprio account @Centcom dopo l’attacco hacker Isis. “Il Centcom ha temporaneamente sospeso il suo account dopo un atto di cyber vandalismo”, è scritto su Twitter. Simpatizzanti non meglio specificati dello Stato islamico si erano inseriti sotto il nome di “Cybercaliphate”, con una foto di un militante jihadista con la kefia bianca e nera.
L’incidente ha creato non poco imbarazzo al Pentagono anche perché gli hacker hanno alterato anche il profilo YouTube del Centcom con l’inserimento di due video di propaganda pro-Isis.