Nel 2014 (i dati sono aggiornati al 21 dicembre) gli incidenti rilevati da Polizia stradale e Carabinieri sono diminuiti del 6% (73.688 contro i 78.359 dell’anno precedente, 4.671 in meno). In calo anche le vittime (-3,6%, con 64 persone “salvate”) e i feriti (-6%). Sono i dati resi noti dal dipartimento della pubblica sicurezza, secondo cui le infrazioni al codice della strada accertate nell’anno appena trascorso sono state 1.849.219 , una media di 5.066 al giorno: ritirate 60.830 patenti di guida e 61.641 carte di circolazione, mentre i punti complessivamente decurtati sono stati 2.047.081. Le pattuglie impiegate sono state 4.254.070.
Nelle sole notti dei fine settimana (dalla mezzanotte alle 6), Polizia stradale e Carabinieri hanno proceduto al sequestro, ai fini della confisca, di 815 veicoli per guida in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l e per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Secondo il protocollo d’intesa tra ministro dell’Interno e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, sono stati potenziati i servizi di controllo nel settore del trasporto professionale con 4.170 servizi effettuati da 31.636 operatori di polizia che hanno controllato 69.484 veicoli pesanti di cui 12.717 (pari al 18,3%) stranieri, con l’accertamento di 44.881 infrazioni, per 463 patenti e 1.101 carte di circolazione ritirate. Nel corso dell’anno, ai servizi programmati mensilmente a livello compartimentale, sono stati affiancati dispositivi specifici secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto” (in media un paio al mese): le 25 operazioni realizzate hanno riguardato controlli di legalita’ nel settore dell’autotrasporto (principalmente di persone, di animali vivi e di trasporti eccezionali), controlli della copertura assicurativa e degli pneumatici dei veicoli nonche’ controlli dell’attivita’ di autodemolizione. Nel corso di tutto il ciclo di operazioni sono stati controllati 74.436 veicoli ed accertate 21.887 infrazioni della normativa di settore.