E’ successo ieri a Roma, in un palazzo nei pressi della stazione Termini in Via Giolitti. Una badante peruviana di 43 anni avrebbe tentato di lanciarsi da una finestra del quarto piano del palazzo per scappare dal suo stupratore, un rumeno di 44 anni conosciuto la sera precedente in un locale. La donna fortunatamente è rimasta incastrata nel motore di un condizionatore, il che ha dato tempo ai vigili del fuoco di arrivare e trarla in salvo. Preso anche il presunto aggressore che nel frattempo stava tentando di scappare. “Mi ha strappato i vestiti e mi ha violentata tenendomi una mano sulla bocca per non farmi gridare” avrebbe denunciato la donna ai poliziotti. “Ho tentato di reagire graffiandolo. Poi ho visto la finestra aperta e mi sono lanciata”. Secondo quanto si è appreso, il romeno vive in Italia da poco tempo e non ha precedenti.{jcomments on}