KFCE’ prevista per il 21 novembre l’apertura del primo ristorante italiano della catena KFC, Kentuky Fried Chicken, fast food americano specializzato nel pollo fritto aromatizzato.

Si tratta della tipica azienda americana che si identifica col volto del suo fondatore.

Una storia tutta a stelle e strisce che inizia durante la grande depressione del 1930, da un’intuizione e dall’audacia del suo protagonista, il colonnello Harland Sanders.

Oggi è una delle più grandi catene di fast food al mondo diffusa in più di 80 paesi, in circa 13.000 ristoranti. Tra le catene che fanno del pollo il loro prodotto principale è di gran lunga la più grande del pianeta, con una ricetta segreta e depositata di impanatura con 11 spezie diverse. Ci avevano già provato ad aprire in Italia ma senza un buon esito. In effetti attualmente l’Italia è l’unico paese dove non sono presenti nonostante il cibo americano sia promulgato da oltre 500 Mc Donald’s e un centinaio di Burger King.

Il 21 novembre si inaugura dunque il primo ristorante nel centro commerciale Roma est, a cui seguirà una serie di aperture entro il 2015. C’è ancora riserbo ma l’amministratore delegato di KFC Italia, Corrado Cagnola, già parla di Torino e Milano, di accordi con produttori italiani per offrire una gamma più variegata di prodotti, più affini con il gusto locale, nonché una cura nella ricerca delle materie prime molto dettagliata. 

{jcomments on}