Una donna di 38 anni di Arnesano (Lecce) è stata denunciata dai carabinieri per simulazione di reato e procurato allarme. Lo scorso 11 novembre, infatti, la donna aveva denunciato ai carabinieri che, mentre guidava l’auto, era stata affiancata da due uomini travisati che avevano tentato di sottrarle la figlia di due mesi che trasportava accanto a sé nel seggiolino. In realtà ha confessato ora che si era inventata tutto per mettere in allarme l’ex convivente, padre della neonata, che l’aveva lasciata. {jcomments on}